Invecchiamento e Demenza

L’invecchiamento fa parte del normale processo fisiologico della vita. Con il passare del tempo il nostro corpo cambia e ciò che era possibile durante i famosi venti anni diventa più difficile con l’avanzare dell’età. Spesso non si ha la percezione di invecchiare ma a ricordacelo sono gli acciacchi fisici e una minor reattività agli stimoli. A fare le spese di questo cambiamento sono tutti gli organi del corpo, compreso il cervello. Durante l’anzianità è possibile che le dimenticanze siano più frequenti e che la stanchezza ci sopraffagga prima di quanto vorremmo, senza però compromettere l’autonomia e l’indipendenza della persona durante la quotidianità.

Il termine “demenza senile” identifca uno stato di salute alterato e non sovrapponibile al normale invecchiamento fisiologico. Sotto l’etichetta di “demenza senile” sono raggruppate le malattie neurodegenerative, quali: Alzheimer, Parkinson, Lewy-Body, demenza Fronto-Temporale … La causa primaria delle differenti forme non è ancora nota ma l’ipotesi più avvalorata attribuisce alla formazione di placche amiloidi la maggior responsabilità. Di più ampia comprensione è invece l’evoluzione della malattia di Alzheimer. La comparsa è spesso subdola e riconducibile ad una pseudo depressione. I primi sintomi cognitivi sono delle eccessive perdite di memoria e difficoltà di concentrazione. Allo stesso tempo vi è un ritiro dalla vita sociale e una crescente perdita di interesse diffuso. Con il progredire della malattia, il numero di cellule danneggiate aumenta causando un inesorabile riduzione delle abilità pratiche e cognitive (memoria, orientamento, linguaggio, capacità di comprensione e di giudizio), nonchè la perdita dell’autonomia e dell’indipendenza della persona.

Sebbene la malattia d’Alzheimer e le altre demenze non conoscano ancora una cura risolutiva, rimane di primaria importanza eseguire una diagnosi precoce. Infatti, affiancare un percorso di stimolazione cognitiva alla terapia farmacologica permette di rallentare l’evoluzione dei sintomi e contrastare la patologia.

Annunci